Attività promosse dalla Sen. Elena Cattaneo in Senato
www.cattaneolab.it
Elena Cattaneo

Elena Cattaneo

Elena Cattaneo è Professore ordinario all’Università degli Studi di Milano dove dirige il laboratorio di biologia delle cellule staminali e farmacologia delle malattie neurodegenerative. Dal 2013 è Senatrice a vita.

Scienza e politica: Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei

“Scienza e politica: dal dialogo all’integrazione possibile”. Questo il titolo della conferenza tenuta dalla senatrice Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei l’8 marzo 2018, dedicata all’astrofisico Giovanni Bignami.

Dopo essere stata citata da Walter Ricciardi, nominato il 15 novembre 2019 coordinatore di un “Organismo di consultazione scientifica” dello Human Technopole di Milano, in un’intervista rilasciata a Elena Dusi di Repubblica, Elena Cattaneo replica sulle pagine dello stesso quotidiano, precisando che l’emendamento alla legge di Bilancio in discussione non sottrae risorse ad HT ma fissa dei criteri di legge

Sul Messaggero di sabato 16 novembre 2019, Elena Cattaneo riepiloga i motivi per cui lo Human Technopole che si sta costruendo a Milano, nell’area ex-Expo, rischia di rappresentare un’anomalia perché destinatario di finanziamenti non competitivi, e illustra un emendamento alla legge di Bilancio in discussione al Senato che vincola 80 dei 140 milioni annualmente assegnati ad HT all’implementazione di facilities

In occasione del Festival della Scienza di Fasano, inaugurato da un dialogo su scienza, democrazia e politica fra Elena Cattaneo e Gustavo Zagrebelsky, il giornalista Leonardo Petrocelli della Gazzetta del Mezzogiorno intervista la senatrice sui temi discussi durante il Festival e sul rapporto tra scienza e politica.

Su Tuttoscienze de La Stampa di mercoledì 9 ottobre, Elena Cattaneo presenta l’Unistem Tour, che coinvolge alcuni tra i più importanti scienziati italiani in un viaggio che in due anni toccherà tutto il Paese, portandoli nelle scuole per presentarsi, raccontarsi, condividere storie ed emozionare i ragazzi, con l’obiettivo di far sì che le STEM siano protagoniste del futuro.

Su D di Repubblica del 28 settembre, Elena Cattaneo racconta la storia di uno dei più famosi preparati omeopatici, Oscillococcinum, e degli “oscillococci” da cui ha origine il suo nome: corpuscoli che un fisiologo francese, un secolo fa, aveva creduto di identificare al microscopio, ma che in realtà erano semplici bolle d’aria.

Sul Messaggero del giorno successivo allo “sciopero per il clima” che ha coinvolto centinaia di migliaia di studenti delle scuole italiane nell’ambito dei Fridays for Future, Marco Ajello intervista Elena Cattaneo in merito sia alla forma che alla sostanza della protesta.

Su La Stampa del 25 settembre 2019, Elena Cattaneo fa una carrellata delle recenti iniziative spontanee nate dalla comunità scientifica per interloquire con la politica e auspica che esse possano lavorare insieme per finalità comuni, trovando ascolto nelle istituzioni.

Nel discorso tenuto in Senato in occasione della discussione sulla fiducia al governo Conte II, Elena Cattaneo ricorda la necessità che le istituzioni comprendano e riconoscano appieno il valore del sapere, della scienza e della ricerca scientifica.

Nell’incertezza della formazione del nuovo governo Conte, Elena Cattaneo, in un articolo sul Messaggero, ricorda come investire in ricerca e istruzione sia essenziale per il rilancio del sistema-Italia.

Nella sua rubrica su D di Repubblica, Elena Cattaneo racconta di Spinraza, un farmaco basato sul silenziamento genico approvato nel 2016 dalla FDA statunitense, grazie al quale oggi alcuni bambini malati di SMA (Atrofia muscolare spinale) possono vivere e camminare normalmente.

Sul Messaggero del 13 luglio 2019, Elena Cattaneo commenta favorevolmente la decisione presa in Francia dal ministro della Salute Agnès Buzyn di non rimborsare più, a partire dal 2021, una quota per l’acquisto dei preparati omeopatici, in quanto, secondo la valutazione dell’Alta autorità di Sanità francese, privi di efficacia terapeutica.

La senatrice Cattaneo racconta, sull’inserto D di Repubblica, la visita in Senato organizzata insieme alla senatrice Liliana Segre per i ragazzi dell’Istituto Vittorio Emanuele III di Palermo e la loro professoressa Rosa Maria Dell’Aria, sospesa per non aver “vigilato” sul contenuto di un lavoro  realizzato dai suoi alunni per la Giornata della Memoria. Tuttora, nonostante le rassicurazioni provenienti da alcuni

Sul Fatto Quotidiano, dopo l’articolo sull’inchiesta della procura di Milano in materia di science integrity, il professor Alberto Mantovani, richiamando anche l’intervista dello stesso giornale ad Elena Cattaneo, ha chiarito i termini del proprio coinvolgimento. Di seguito, una breve nota della senatrice Cattaneo in merito.

Dopo aver ripreso un’inchiesta della Procura di Milano su alcune sospette manipolazioni di paper scientifici, Gianni Barbacetto del Fatto Quotidiano intervista la senatrice Cattaneo, la quale, dopo aver ricordato che è necessario conoscere tutti i documenti relativi e non solo la richiesta di archiviazione da parte della Procura, auspica uno standard giuridico uniforme europeo sulla research integrity e ribadisce come

Apprendendo della sospensione di una professoressa di Palermo, Rosa Maria Dell’Aria, che non avrebbe “vigilato” sui contenuti del lavoro di ricerca realizzato dai suoi alunni quindicenni per la Giornata della Memoria, nel quale si raffrontavano alcuni aspetti del dl Sicurezza con la vicenda storica dell’emanazione delle leggi razziali nel 1938, le senatrici a vita Elena Cattaneo e Liliana Segre hanno