Attività promosse dalla Sen. Elena Cattaneo in Senato
www.cattaneolab.it
Elena Cattaneo

Elena Cattaneo

Elena Cattaneo è Professore ordinario all’Università degli Studi di Milano dove dirige il laboratorio di biologia delle cellule staminali e farmacologia delle malattie neurodegenerative. Dal 2013 è Senatrice a vita.

Scienza e politica: Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei

“Scienza e politica: dal dialogo all’integrazione possibile”. Questo il titolo della conferenza tenuta dalla senatrice Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei l’8 marzo 2018, dedicata all’astrofisico Giovanni Bignami.

In un’intervista rilasciata a Martina Pennisi per la rubrica “Italiani” del Corriere della Sera, la senatrice Cattaneo racconta i primi passi di una giovane studiosa nel mondo della ricerca, da Milano a Boston, la scienza che “è una roba da Sherlock Holmes”, l’emozione della nomina a senatrice a vita, la forza dei legami familiari.

Sul Domenicale del Sole 24 Ore, la senatrice Cattaneo ricorda (anche al Governo in carica) la drammatica situazione della ricerca pubblica in Italia, priva di certezze su procedure e finanziamenti, ma che, nonostante tutto, si mantiene ai vertici del mondo per pubblicazioni e scoperte scientifiche.

In occasione del festival “Trieste Next”, la Senatrice Cattaneo anticipa a Gabriele Beccaria della Stampa, nell’inserto Tuttoscienze, alcuni punti focali del suo intervento di sabato 29 settembre su Scienza, etica e società.

Sull’inserto Salute di Repubblica, la senatrice Cattaneo tratta dell’omeopatia, sottolineando come, in assenza di prove scientifiche consolidate dell’efficacia dei “rimedi” omeopatici, e in presenza di solide evidenze scientifiche sulla loro inefficacia, bisognerebbe evitare la definizione “medicine” per tali preparati.

Nella sua rubrica su D, il settimanale del sabato di Repubblica, la Senatrice Cattaneo spiega perché, da un punto di vista scientifico, la ricerca sulle cellule staminali potrà rappresentare, un domani, una speranza di trattamento per alcune malattie, ma non per altre.

Perché le persone si lasciano spesso convincere da sedicenti “guaritori”, santoni, stregoni che promettono cure miracolose? Su quali meccanismi fanno leva? E perché la voce della scienza è sempre meno ascoltata? Niccolò Zancan intervista Elena Cattaneo su La Stampa del 20 settembre 2018.

Il Foglio sceglie di pubblicare un estratto del libro “Ogni giorno – Tra scienza e politica” della senatrice Elena Cattaneo, col sottotitolo “Ieri come oggi l’“antintellettualismo” indica una crisi culturale e civile del sistema. Si legge ‘totalitarismo’.”

Nel luglio 2018, a Barranquilla, in Colombia, si è tenuto un congresso scientifico sulla malattia di Huntington, co-organizzato dalla senatrice Cattaneo, che sull’argomento ha scritto un reportage per il supplemento “Robinson” di Repubblica.

Nella serata del 2 agosto 2018, in commissione Affari Costituzionali al Senato, Lega e M5S hanno presentato due emendamenti identici, recepiti come uno solo, al cosiddetto dl Milleproroghe, che rinvia di un anno l’obbligo vaccinale per i bambini delle scuole dell’infanzia. La senatrice Cattaneo, su Repubblica, illustra i pericoli di questa scelta.

Nella sua rubrica sul settimanale D di Repubblica, la senatrice Cattaneo fa il punto sull’agricoltura biologica, che può contare sui sussidi pubblici. Ma è poco salutare per le tasche di chi acquista i prodotti e, allargando lo sguardo, per la popolazione mondiale.

La Regione Lombardia ha istituito il premio “Lombardia è Ricerca”, in memoria di Umberto Veronesi: un milione di euro da assegnare a scienziati selezionati da una giuria di “Top Italian Scientists”. Pur rallegrandosi della vittoria del prof. Michele De Luca, un’eccellenza nel campo della medicina rigenerativa, la senatrice Cattaneo esprime perplessità sulla modalità di assegnazione di tali fondi pubblici.

Dalle colonne del Domenicale del Sole 24 Ore, la senatrice Cattaneo riepiloga la vicenda Human Technopole, ricordando che, sebbene esso sia nato da un processo decisionale improvvisato (diversamente da quanto accaduto in altri Paesi), il “cambio verso” imposto in corsa grazie a una parte della comunità scientifica e al presidente Napolitano permette oggi di ben sperare sulle prospettive future.

Dalle pagine del supplemento D di Repubblica, la senatrice Cattaneo ricorda che non esiste alcuna prova scientifica della beneficità dell’omeopatia, e che è improprio parlare di “cure” o “terapie” omeopatiche per preparati che non contengono principi attivi, esortando il mondo politico ad agire secondo scienza e coscienza, senza seguire le sirene del facile consenso basato sulla disinformazione.

Dichiarandosi favorevole all’obbligo, previsto dal Miur, di utilizzare la lingua inglese per i progetti candidati ai nuovi bandi Prin, la senatrice Cattaneo co-firma con la linguista Roberta D’Alessandro un articolo su Repubblica, in risposta al professor Asor Rosa che qualche giorno prima, sullo stesso giornale, aveva deplorato tale scelta.

Le riflessioni della senatrice Cattaneo e del professor Andrea Grignolio sul rapporto, profondamente mutato negli ultimi anni, tra scienza e società, tra scienziati che rischiano di perdere la visione d’insieme del mondo e cittadini che non hanno gli strumenti per interpretare il pensiero scientifico.