Attività promosse dalla Sen. Elena Cattaneo in Senato
www.cattaneolab.it
Elena Cattaneo

Elena Cattaneo

Elena Cattaneo è Professore ordinario all’Università degli Studi di Milano dove dirige il laboratorio di biologia delle cellule staminali e farmacologia delle malattie neurodegenerative. Dal 2013 è Senatrice a vita.

Scienza e politica: Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei

“Scienza e politica: dal dialogo all’integrazione possibile”. Questo il titolo della conferenza tenuta dalla senatrice Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei l’8 marzo 2018, dedicata all’astrofisico Giovanni Bignami.

Se la scienza non mette in campo adeguati strumenti di comprensione, scatta un riflesso che interpreta ogni novità come un pericolo. Il rigore del metodo scientifico, che mette alla prova ogni scoperta e ogni conquista, aiuta a stabilire basi condivise per il consenso. Questo il tema dell’editoriale della senatrice Cattaneo su D di Repubblica del 9 marzo 2019.

Dopo l’approvazione alla Camera, il 26 febbraio 2019, di una mozione sull’uso responsabile dei fitofarmaci in agricoltura biologica e integrata, la senatrice Cattaneo interviene sulle pagine del Messaggero, per sottolineare come il ddl 988 in discussione al Senato, che promuove solo l’agricoltura biologica, sia stato superato dalla mozione stessa.

OGM

Sul Messaggero di venerdì 22 febbraio 2019, la senatrice Cattaneo condivide un punto di vista poco usuale sulla situazione degli “ultimi tra gli ultimi”, i malati di Huntington nei poverissimi villaggi sul lago Maracaibo, in un Paese come il Venezuela, al collasso e in emergenza politica e umanitaria.

Terapie innovative e “scoperte per caso”, ma poi implementate con il massimo del rigore scientifico, sono gli argomenti dell’editoriale della senatrice Cattaneo per D di Repubblica del 2 febbraio 2019.

In occasione della prevista visita di Iain Mattaj, da poco direttore di Human Technopole, al Tigem di Napoli il 14 gennaio 2019 (posposta al 30 gennaio successivo), la senatrice Cattaneo ha inviato una lettera al direttore del quotidiano Il Mattino, ribadendo la necessità che l’indirizzo strategico di HT sia pensato per strutturarlo “a servizio” del sistema della ricerca italiana e

La nota della senatrice Cattaneo per commemorare Silvano Dalla Libera, imprenditore agricolo pioniere della coltivazione di varietà vegetali geneticamente migliorate in Italia, scomparso il 10 gennaio del 2019.

OGM

La senatrice Cattaneo, dopo l’intervista di Repubblica a Iain Mattaj, scrive al quotidiano ricordando che lo Human Technopole di Milano (di cui Mattaj è direttore) dovrà porsi al servizio del resto del sistema della ricerca italiano, stremato dalla mancanza di fondi, e non in un rapporto di concorrenza che, date le circostanze, sarebbe completamente sbilanciato a favore di HT. 

Elena Cattaneo e Andrea Grignolio, in un articolo a doppia firma per il Messaggero, fanno chiarezza su cosa siano e come agiscano i bias del cervello umano, e su come il metodo scientifico rappresenti un efficace antidoto ai nostri errori sistematici di valutazione.

Il 21 novembre 2018, nella sua rubrica “L’Amaca” su Repubblica, Michele Serra, stigmatizzando “l’arroganza degli autorevoli”, cita le parole di Elena Cattaneo (“il bio serve solo a chi ci guadagna”) in merito all’agricoltura biologica.

OGM

La senatrice Cattaneo, a fronte di una narrazione che vorrebbe l’agricoltura biologica “sostenibile” di per sé in quanto priva di agrofarmaci di sintesi, ricorda ai lettori del Messaggero che il principale pesticida usato nel biologico è il rame, che inquina a lungo l’ambiente e ha un profilo tossicologico molto pericoloso (più pericoloso, ad esempio, del tanto demonizzato erbicida glifosate).

Nella sua rubrica su D di Repubblica, la senatrice Cattaneo racconta i suoi anni di giovane ricercatrice al Mit di Boston e riflette sulla presenza e sul ruolo femminile nel mondo scientifico. Oggi, a differenza di quando Rita Levi Montalcini cominciò il suo percorso nella scienza, le limitazioni alla crescita professionale delle donne sono riconosciute come un problema. Risolverlo è

Citata nell’ “Amaca” di Michele Serra del 21 novembre 2018 in merito alla sua azione pubblica in occasione del XXXV Convegno di Biodinamica, ospitato dal Politecnico di Milano, la senatrice Cattaneo risponde al noto giornalista rivelando le proprie azioni, i propri studi e l’ascolto di molti esperti sul tema dell’agricoltura e delle biotecnologie.

Il 16 e 17 novembre 2018, all’interno del Politecnico di Milano, si è svolto il XXXV convegno di agricoltura biodinamica, una pratica agricola basata su credenze astrologiche ed esoteriche esposte negli anni ’20 del ‘900, in un ciclo di “lezioni”, dal filosofo Rudolf Steiner, fondatore della cosiddetta antroposofia. La senatrice Cattaneo, un mese prima del convegno, scrive al rettore del

OGM

Il progetto Human Technopole, già “corretto in corsa” con maggiore trasparenza e competitività, se non strutturato in modo equilibrato e aperto rischia di sottrarre risorse al resto della ricerca italiana, sottofinanziato e misconosciuto nonostante gli ottimi risultati che continua ad ottenere. È il monito della senatrice Cattaneo, che aggiunge: HT dev’essere un hub aperto al servizio del Paese.

In un’intervista rilasciata a Martina Pennisi per la rubrica “Italiani” del Corriere della Sera, la senatrice Cattaneo racconta i primi passi di una giovane studiosa nel mondo della ricerca, da Milano a Boston, la scienza che “è una roba da Sherlock Holmes”, l’emozione della nomina a senatrice a vita, la forza dei legami familiari.