Attività promosse dalla Sen. Elena Cattaneo in Senato
www.cattaneolab.it

Ricerca pubblica

“Un Paese che non fa ricerca resta indietro, culturalmente e civilmente. Perde competitività e opportunità di progresso”. L’importanza degli investimenti pubblici in ricerca e della loro erogazione trasparente e su base competitiva sono temi che ritornano spesso negli interventi della Senatrice Cattaneo.

Le riflessioni della senatrice Cattaneo e del professor Andrea Grignolio sul rapporto, profondamente mutato negli ultimi anni, tra scienza e società, tra scienziati che rischiano di perdere la visione d’insieme del mondo e cittadini che non hanno gli strumenti per interpretare il pensiero scientifico.

Scienza e politica: Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei

“Scienza e politica: dal dialogo all’integrazione possibile”. Questo il titolo della conferenza tenuta dalla senatrice Elena Cattaneo all’Accademia dei Lincei l’8 marzo 2018, dedicata all’astrofisico Giovanni Bignami.

Alla scadenza della presentazione dei progetti partecipanti al bando Prin 2017, per i quali il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha stanziato la somma record di 400 milioni di euro, la senatrice Cattaneo riassume i progressi fatti nella procedura di selezione e ricorda i passi avanti ancora da fare.

In un commento su Repubblica, la senatrice Cattaneo fa una breve carrellata delle norme europee e (soprattutto) italiane che fermano la ricerca e penalizzano l’agricoltura. “I germogli di piantine di vite trattate con Crispr per resistere ai patogeni possono evitare di spargere ancora fungicidi a base di metalli pesanti. Sono invece rinchiusi nei laboratori dalle ossessioni di una politica nazionale

OGM

Il 24 gennaio 2018, sulla rivista Cell, un gruppo di ricercatori del Chinese Academy of Sciences Institute of Neuroscience di Shanghai pubblica un paper in cui descrive la clonazione di due scimmie con la stessa modalità della pecora Dolly. La senatrice Cattaneo, in un articolo su Repubblica, riflette sulle responsabilità che le nuove scoperte implicano per la comunità scientifica.

Il 27 dicembre 2017 è stato pubblicato sul sito del Miur il bando ufficiale per i Prin 2017, con una dotazione di 391 milioni di euro, la più cospicua dell’ultimo decennio. 250 dei 391 milioni provengono dal “tesoretto” dell’Istituto italiano di Tecnologia (Iit) di Genova. La senatrice Cattaneo, su Repubblica del 30 dicembre, esorta a cogliere l’occasione per rendere più

È quello accumulato in 14 anni di sovrafinanziamento pubblico dall’IIT: oltre 400 milioni “bloccati” in Banca d’Italia. Sono somme erogate dallo Stato per la ricerca, ma mai utilizzate per quel fine. La Ministra Valeria Fedeli ha recentemente annunciato che 250 di quei milioni saranno “restituiti” alla ricerca per finanziare i prossimi bandi Prin.

Il progetto Human Technopole, polo dedicato alle scienze della vita da realizzare a Milano nelle aree ex-Expo 2015, è stato presentato ufficialmente a febbraio 2016.  Nei mesi successivi il dibattito e il confronto aperto tra le istituzioni, la comunità scientifica e i cittadini hanno portato il governo a una “correzione” di rotta e a una parziale revisione del progetto iniziale.